lett. 3 min

7 campanelli d’allarme che indicano la necessità di prendersi un giorno di riposo

segnali rest day

Allenarsi troppo non è la scelta migliore. Fare un training con costanza e continuità è fondamentale per vedere dei progressi, tuttavia praticare ogni giorno un’attività fisica intensa, sollevare pesi e simili può essere eccessivo.

Ecco il trucco per evitare questo problema: un rest day, ovvero un giorno di pausa dall’allenamento per permettere al corpo di riposare. Fare passeggiate e stretching può favorire la rigenerazione, ma non se ti spingi oltre i tuoi limiti. “Senza un rest day non è possibile fare progressi, che è invece il motivo principale per il quale facciamo un training. Inoltre viene a mancare anche il divertimento di allenarsi”, spiega Wolfgang Unsöld, allenatore ed esperto di nutrizione che ha già seguito molti atleti e sa perfettamente cosa è davvero importante.

Per evitare che ciò accada, ci sono dei segnali che devi assolutamente tenere in considerazione. Quando questi si manifestano, ti devi urgentemente prendere un giorno di riposo.

Durante il rest day può anche essere utile fare un recupero attivo, ovvero un’attività a bassa intensità.

#1 Ti manca la motivazione e ti alleni senza entusiasmo

Per quanto sia ovvio, questo è il primo segnale che ti fa capire che è arrivato il momento di prenderti un giorno di pausa. “Se la spinta ad allenarsi scende sotto il livello minimo individuale, sicuramente è arrivato il momento di concedersi un rest day”, queste le parole di Wolfgang Unsöld. Soprattutto se sei una persona che si allena con grande slancio ed entusiasmo, puoi fare affidamento su questo segnale. Naturalmente a volte il training richiede sforzo e disciplina, ma se ti alleni tutti i giorni sai cosa intende il nostro allenatore.

#2 Non fai progressi

Dal punto di vista biochimico, un allenamento eccessivo comporta uno squilibrio ormonale e neurochimico. In poche parole, il corpo non è in grado di fare progressi”, spiega l’allenatore. Al più tardi nel momento in cui noti che le tue prestazioni non migliorano o addirittura peggiorano, ti devi chiedere quando è stata l’ultima volta che hai fatto un giorno di pausa dal training e pianificarlo al più presto. “Altrimenti si presentano i sintomi classici del sovrallenamento”, afferma Wolfgang Unsöld.

Inoltre è possibile favorire i processi di rigenerazione in modo naturale, ad esempio seguendo un’alimentazione sana, riposando e dormendo. E se aggiungi anche il prezioso amminoacido L-glutammina, il pacchetto per il recupero muscolare è completo.

#3 Provi stanchezza nonostante tu dorma a sufficienza

Dormire tra le sei e le otto ore dovrebbe bastare per sentirti in forma e avere le energie necessarie per affrontare la giornata. Se però provi sempre stanchezza, il tuo corpo ti sta dicendo che hai bisogno di un rest day. Non ti preoccupare, questo non vuol dire che devi dormire tutto il giorno. Concediti però una pausa dal training per dare al tuo corpo il tempo di fare il pieno di energia, e ciò significa anche offrirgli nutrienti a sufficienza. Invece del workout, che ne dici di dormire di più e fare una bella colazione con i nostri Pancake Proteici?

#4 Soffri di attacchi di fame nervosa

Senza rest day sono frequenti gli attacchi di fame nervosa, un altro classico sintomo dovuto a un grande sforzo. E il nostro esperto lo sa bene. La fame e la sazietà sono influenzati dagli ormoni, il cui equilibrio viene alterato in caso di rigenerazione insufficiente. Ciò si ripercuote anche sulla voglia di mangiare. Anche tu soffri di fame nervosa? Scopri nel nostro articolo come combatterla!

#5 Hai (quasi sempre) dolori muscolari

I dolori muscolari sono un segnale evidente che il tuo corpo non è ancora pronto per il training successivo. Gli esperti parlano della cosiddetta supercompensazione, un modello che descrive il livello delle prestazioni dopo il training. Inoltre spiega che i risultati peggiorano se ci si allena troppo frequentemente o troppo presto. “Spesso vedo che un giorno in meno di allenamento o una sessione in meno a settimana portano a maggiori progressi”, sostiene Wolfgang Unsöld. Dunque se hai ancora dolori muscolari, non devi insistere ma prenderti un giorno di riposo.

6 Stai male (più spesso)

Lo sport può rafforzare il sistema immunitario, mentre gli sforzi eccessivi sortiscono esattamente l’effetto opposto. Di conseguenza, hai una maggiore predisposizione per le infezioni. Nonostante non ogni raffreddore sia riconducibile a un training eccessivo, dovresti fare attenzione se soffri frequentemente di tosse, raffreddore e problemi simili. È possibile che tu faccia lavorare eccessivamente il tuo corpo allenandoti troppo. In ogni caso, se stai male il training è assolutamente fuori discussione. Per supportare* il tuo sistema immunitario, devi sempre assicurarti di assumere vitamine a sufficienza. Le nostre Daily Vitamins ti offrono ogni giorno il meglio di frutta e verdura.

#7 Sei di cattivo umore e irascibile

Il training eccessivo può causare sbalzi di umore? Sì, è possibile. Secondo il nostro esperto, questo è perfino un classico segnale che indica la necessità di un rest day. Un eccesso di allenamento è stress allo stato puro per il corpo, il quale raggiunge la sopportazione massima agli sforzi. Di conseguenza, anche una piccolezza può essere la goccia che fa traboccare il vaso. Prima di arrivare a questo punto, prenditi un giorno di riposo. E se vuoi provare a rilassarti attivamente prova lo yoga.

Dovresti davvero prendere seriamente tutti questi segnali e pianificare il prima possibile un giorno di pausa. In questo modo il tuo training sarà molto più efficace, perché tornerai a divertirti e le prestazioni miglioreranno.

Altri articoli interessanti di foodspring: 

*La vitamina B12 e la vitamina C favoriscono la normale funzione del sistema immunitario.

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati