lett. 4 min

Dieta dei succhi: quali sono i benefici?

Dieta dei succhi
Redattrice di contenuti e nutrizionista
Mentre completava gli studi in scienze della nutrizione, Alisa trascorreva tutto il suo tempo nelle aule e nei laboratori per imparare tutto ciò di cui il corpo ha bisogno a livello fisiologico, psicologico e sociale per rimanere in salute ed ottenere prestazioni elevate.

Sono poche le tendenze che negli ultimi anni hanno preso piede tanto quanto il digiuno del succo. Svegliarsi finalmente riposati, affrontare le giornate pieni di energia e avere la massima lucidità: queste sono le promesse del juice cleanse. Sono moltissimi i negozi, online e tradizionali, in cui è possibile acquistare succhi spremuti a freddo. Questi sono accompagnati da istruzioni che spiegano come seguire una dieta dei succhi di tre, cinque o sette giorni. Secondo i produttori, queste bombe di vitamine ad alta concentrazione possono pulire l’intestino in poco tempo e depurare così il corpo dalle tossine.

Ma quali sono i benefici della dieta dei succhi? Aiuta a dimagrire? Si possono sostituire i succhi confezionati con quelli fatti in casa? Scoprilo nel nostro articolo!

Cos’è la dieta dei succhi?

Il principio della dieta dei succhi è semplice: durante un periodo di tempo prestabilito si rinuncia completamente ai cibi solidi. Il menù prevede solo succhi di frutta e verdura spremuti a freddo, tè non dolcificati e acqua. Normalmente la durata del digiuno va da un giorno a una settimana e bisogna bere da quattro a sei succhi al giorno. L’obiettivo di questo tipo di dieta è alleggerire il corpo per avere più energie e una salute migliore. Le opinioni in merito alla frequenza con cui seguire un digiuno del succo nell’arco di un anno sono molto discordanti. Coloro che sono convinti della sua efficacia, digiunano fino a quattro volte all’anno.

È molto importante non confondere la dieta dei succhi con il digiuno terapeutico utilizzato in campo medico. Se vuoi saperne di più, non perderti il nostro articolo Digiuno terapeutico: tutto quello che c’è da sapere su questa pratica.

Quali sono i benefici della dieta dei succhi?

Iniziamo dicendo che esiste ancora il mito che con la dieta dei succhi si possano rimuovere le cosiddette “scorie”, ovvero le sostanze nocive indesiderate, tuttavia ciò non è stato dimostrato scientificamente. Forse ti stupirà saperlo, ma alcuni organi del tuo corpo svolgono la funzione di sistema di disintossicazione naturale. Il fegato e i reni filtrano il sangue ed eliminano le tossine, invece l’intestino garantisce l’assunzione di tutti i nutrienti importanti. Allora perché seguire il digiuno del succo?

Molti non sanno che spesso è la nostra alimentazione la causa di problemi digestivi, stanchezza e apatia. Rinunciare ai cibi solidi equivale a una pausa per il nostro organismo. I succhi spremuti a freddo sono di facile digestione, ma offrono comunque al corpo vitamine e sali minerali importanti. Naturalmente nei giorni della dieta bisogna evitare cibi poco salutari, così come pasti ricchi di zuccheri e grassi.

Succo verde
©Johner Images

La dieta dei succhi fa dimagrire?

Questo tipo di dieta non serve a dimagrire nel minor tempo possibile, nonostante ciò perderai visibilmente peso. Il motivo principale è che bevi esclusivamente liquidi e nel complesso assumi meno calorie. La conseguenza? Il tuo corpo si asciuga. Non appena torni a consumare cibi solidi, riprendi però anche il peso dei liquidi.

Anche se la dieta dei succhi non serve a dimagrire, può essere un buon inizio per cambiare le proprie abitudini alimentari. Una volta terminato questo tipo di digiuno, molti hanno la necessità di continuare a seguire un’alimentazione sana e bilanciata.

Dieta dei succhi: quali scegliere?

Se entri in un supermercato per uscire pochi minuti dopo con il carrello pieno di confezioni di succhi, devi sapere una cosa: sono pochi quelli che si addicono a questo tipo di dieta. Devi scegliere solo quelli che rientrano nella categoria dei succhi senza additivi. Nel migliore dei casi, questi sono spremuti a freddo e contengono una quantità di vitamine e nutrienti nettamente superiore rispetto agli altri.

Ecco il vantaggio più grande di comprare i succhi pronti: non devi fare nulla. Inoltre la maggior parte dei produttori offre una confezione colorata con diversi gusti. Ad esempio, se il primo succo della giornata contiene carote, limone e zenzero, il secondo sarà un mix di cavolo verde e ananas, mentre l’ultimo succo sarà di barbabietola e mela.

Se scegli la variante fatta in casa, risparmi soldi ma devi considerare che la preparazione dei succhi richiede tempo. Anche in questo caso è pratico utilizzare uno spremifrutta per spremere lentamente e a freddo la frutta e la verdura scelta. Puoi decidere tu quali ingredienti combinare, l’importante è che siano di ottima qualità.

Per risparmiare tempo, puoi preparare in una sola volta la quantità necessaria per due giorni. Se conservati in bottiglie chiuse nel frigorifero, i succhi mantengono la maggior parte dei loro nutrienti.

Una cosa che non dovresti fare è scaldare i succhi appena spremuti. Se lo fai, uccidi i germi indesiderati ma vanno persi molti nutrienti preziosi.

Tieni anche a mente che la polpa dei succhi, sia acquistati che fatti in casa, può depositarsi sul fondo. Ciò è del tutto normale: basta scuoterli energicamente!

Succo di mirtilli
©Anjelika Gretskaia

I giorni di preparazione alla dieta

Prima di iniziare a nutrirti solo di succhi, che siano comprati  o fatti in casa, devi pianificare uno o due giorni di preparazione alla dieta. Cosa significa? In questi giorni rinunci a pasti grassi e contenenti zuccheri e consumi solo alimenti freschi. Inoltre le porzioni devono essere più piccole.

Consigli per il digiuno del succo

Vuoi provare a sperimentare il juice cleanse? Allora abbiamo cinque consigli utili per te!

  1. Scegli un periodo in cui hai pochi o nessun impegno, ad esempio un fine settimana lungo o una settimana di vacanze.
  2. Inizia la dieta di succhi solo se sei in salute.
  3. Durante questi giorni assicurati di riposare e dormire a sufficienza.
  4. Oltre ai succhi freschi, bevi anche l’acqua.
  5. Evita di sforzare il corpo, ma naturalmente puoi fare passeggiate lente.

Vuoi scoprire quanto è ampia l’offerta di prodotti nel nostro shop? Allora il nostro colorato Starter Pack fa al caso tuo! Prova le Proteine Whey, la gustosa Barretta Proteica e gli Energy Aminos.

Scopri lo Starter Pack

La fine del digiuno

Dopo aver bevuto l’ultimo succo, arriva il momento della fine del digiuno. Dal momento che per diversi giorni hai rinunciato al cibo solido, è importante che il tuo corpo si abitui lentamente ai pasti. Ad esempio, i cibi adatti per questi giorni di ripresa sono piccole porzioni di frutta fresca, verdure stufate, patate bollite o riso.

Finita una dieta vuoi finalmente tornare ai fornelli? Nel nostro ampio ricettario trovi idee salutari per il tuo piano alimentare. Dai uno sguardo! 

Frullatore con verdure e frutta sul tavolo
©Maria Fuchs

Dieta dei succhi: in breve

Un sonno rigenerante, più energie e fasi di concentrazione più lunghe: la dieta dei succhi può avere molti effetti positivi. Puoi scoprire se questo vale anche per te solo provando. Regola numero 1: ascolta i segnali del corpo e non ignorare le tue necessità come la sete e la fame.

Se il tuo obiettivo è metterti in forma, la dieta dei succhi ti può dare la spinta giusta per iniziare ad adottare un’alimentazione più sana. Nonostante ciò, questo regime alimentare non può essere seguito per un lungo periodo di tempo.

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.
  • Susanne M. Henning

    Susanne M. Henning et. al (2017): Health benefit of vegetable/fruit juice-based diet: Role of microbiome

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5438379/

  • Jie Zheng et. al (2017): Effects and Mechanisms of Fruit and Vegetable Juices on Cardiovascular Diseases

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5372571/

Articoli correlati