lett. 4 min

8 consigli per imparare a nuotare meglio

Fitness Editor
Julia è istruttrice di fitness qualificata. Si occupa di scrivere i nostri articoli sulla nutrizione e sul fitness e di creare i nostri piani di allenamento gratuiti.

Il nuoto non è uno sport popolare solo in estate. Vengono offerti corsi di base per tutte le età e molti iniziano già da piccoli a sguazzare in acqua. Il fatto, però, di saper stare a galla non significa necessariamente saper nuotare bene.

Vale la pena migliorare la tecnica di nuoto e imparare a nuotare correttamente perché quanto più i movimenti sono precisi, tanto più la nuotata sarà efficiente, veloce e richiederà meno energie. Non solo sarai più elegante, ma ridurrai al minimo il rischio di lesioni.

Per farti fare bella figura la prossima volta che andrai in piscina e soprattutto per trarre il massimo dagli sport acquatici in termini di salute, ti diamo 8 consigli utili a migliorare le tue capacità natatorie.

Leggi anche: Nuoto: lo sport completo per la tua forma fisica

1. Fatti seguire da un istruttore

Imparare la tecnica è difficile soprattutto in acqua poiché non riesci a vedere i tuoi errori, a capire il tuo livello o il tuo potenziale. E poi diciamocela tutta: esercitare la tecnica può essere frustrante e noioso. Con l’istruttore al tuo fianco che ti corregge e motiva, è più semplice fare progressi velocemente. Per non perdere l’entusiasmo, fissa 1-2 sessioni di allenamento tecnico e concediti anche qualche vasca libera per divertirti.

Dopo l’allenamento in vasca è importante rifornire i muscoli di proteine*, proprio come dopo un workout con i pesi in palestra. Il nostro frullato con le nostre Proteine Whey è la soluzione perfetta dopo un’intensa sessione in piscina.

2. Osservati

Osservare se stessi aiuta moltissimo: chiedi all’istruttore oppure a qualcuno che si allena con te di filmarti mentre nuoti. Guarda il video e i movimenti sia a velocità normale che in slow motion e confrontalo poi con i video di nuotatori professionisti. In questo modo capisci meglio su cosa devi lavorare e puoi allenarti in modo più mirato.

Osservarsi più da vicino non è utile solo per migliorare la tecnica nel nuoto, qui trovi il nostro articolo a tema “crescita personale”.

3. Respira correttamente

Sembra una cosa scontata quando si pratica uno sport, ma non lo è. Respirare correttamente è fondamentale in acqua: grazie alle tecniche giuste nuoterai in modo più veloce, efficiente e concentrato. Inoltre eviti dolori a collo e schiena e bevi meno acqua clorata, che di certo non è buona!

4. Scivolare invece di pagaiare

Una lunga fase di scivolamento ti permette di avanzare in modo elegante, veloce e ottimale. Dunque il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di ridurre al minimo le bracciate per ogni vasca e scivolare il più possibile nell’acqua. Puoi riuscirci nuotando con una tecnica corretta. Concentrati consapevolmente sul riuscire a sfruttare appieno la fase di scivolamento.

5. Punta sugli esercizi di isolamento

Il nuoto richiede un certo livello di coordinazione di braccia, gambe, respirazione e scivolamento; inoltre bisogna evitare di bere e scendere verso il fondo della vasca. Il modo migliore per imparare i singoli movimenti è con gli esercizi di isolamento. Ad esempio, impara a sbattere le gambe facendo stile libero senza braccia e utilizzando la tavoletta, in modo tale che il busto possa tranquillamente rimanere a galla.

È possibile allenare in questo modo ogni movimento e ogni stile: non appena acquisisci la padronanza dei singoli movimenti, puoi unirli. Un altro modo per supportare il tuo allenamento di nuoto è il training funzionale.

6. Nuota più lentamente che puoi

Concentrati su movimento, respirazione e fase di scivolamento. Prenditi il tempo per nuotare lentamente, senti la leggerezza, la forza e l’eleganza del movimento in acqua. È così semplice quando nuoti correttamente! Se ti concentri solo sulla giusta esecuzione dei movimenti, a poco a poco il tuo corpo li interiorizza fino a quando riuscirai a nuotare alla velocità che desideri.

7. Concentrati su uno stile

Impara prima a fare rana, poi dorso e infine stile libero, una volta che ti risultano facili prova lo stile farfalla. Il movimento in acqua è coordinato e impegnativo, ma non metterti sotto pressione: dai al corpo e alla testa il tempo di imparare una cosa alla volta. Sembra un processo lungo, ma muoversi correttamente sin dall’inizio dà risultati a lungo termine. E non esagerare, il sovrallenamento è dannoso.

8. Segui un programma di allenamento

Andare in piscina quando ne hai voglia va benissimo, ma per dimagrire, sviluppare massa muscolare, migliorare la resistenza o diventare più veloce, è meglio seguire un programma di allenamento. Questo varia in base al tuo obiettivo e alla tua condizione di partenza. Il tuo scopo finale è perdere peso? Il nostro Shape Shake 2.0* ti aiuterà a raggiungerlo!

Fai già nuoto e hai l’abitudine di allenarti secondo un programma preciso? Allora verifica le tue prestazioni ogni 6 settimane e, se necessario, adatta il programma.

Accessori utili per il nuoto

Tecnicamente in piscina hai bisogno solamente di un costume comodo che rimanga aderente se ti tuffi in acqua o nuoti con impegno.

Per il nuoto sportivo sono ideali anche gli occhialini, che proteggono gli occhi dall’acqua clorata e ti permettono di vedere bene mentre nuoti a rana o stile libero senza la necessità di alzare la testa. Anche se fai solo un paio di vasche in modo rilassato, gli occhialini ti permettono di evitare tensioni al collo.

Molti nuotatori utilizzano tappanaso o tappi auricolari realizzati appositamente per il nuoto e utili soprattutto se hai problemi alle orecchie o al naso, poiché impediscono all’acqua di entrare. Non sono obbligatori ma ti suggeriamo di provare questi accessori e decidere se sono un aiuto o piuttosto un fastidio.

Altri articoli interessanti di foodspring:

*Le proteine contribuiscono alla crescita della massa muscolare.

**Perdita di peso con Shape Shake 2.0: sostituire due pasti al giorno con uno Shape Shake 2.0 ciascuno contribuisce alla perdita di peso. La sostituzione di un solo pasto aiuta a mantenere il peso raggiunto. Il prodotto soddisfa il suo scopo solo se integrato in una dieta ipocalorica, che deve includere anche altri alimenti. Assicurati di bere abbastanza liquidi ogni giorno, di seguire una dieta varia ed equilibrata e di avere uno stile di vita sano.

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati