lett. 4 min

Fare yoga tutti i giorni: 7 consigli per integrare la pratica nella tua quotidianità

Yoga tutti i giorni
Da: Franzi Orthey

Tra la frenesia e lo stress quotidiano, tutti desideriamo più equilibrio, armonia e stabilità. E un po’ di yoga non farebbe male, se solo avessimo tempo o riuscissimo a prendercelo. Spesso le giornate ci sembrano troppo piene per aggiungere anche questa pratica alla lista delle cose da fare, tuttavia non bisogna dedicarle necessariamente molto tempo per sentirne i benefici: già pochi minuti fanno la differenza.

Lo yoga va ben oltre il tappetino ed esistono molti modi per praticarlo e integrarlo nella quotidianità. Si tratta di uno stile, di una filosofia di vita, dunque di un vero e proprio modo di vivere. Proprio per questo, l’obiettivo principale è adottare tutti i giorni l’atteggiamento interiore imparato durante la pratica. Una volta capito ciò, ti renderai conto dei momenti in cui lo yoga ti può essere utile nella vita quotidiana.

Un altro articolo da non perdere: 10 consigli per combattere lo stress con lo sport

#1 Karma yoga: fai del bene

Fare del bene può essere molto semplice e renderti incredibilmente felice. Già nei testi classici, il Karma yoga viene definito come una componente essenziale del percorso yogico. Si tratta di compiere azioni disinteressate, dunque di fare qualcosa senza aspettarsi nulla in cambio o arricchirsi. Questo include sicuramente il sostenere progetti importanti facendo beneficenza o volontariato, ma a volte basta un semplice sorriso, qualche parola amorevole, una lettera o un ringraziamento sincero. Non deve essere un gesto plateale che cambi il mondo, ma si tratta delle piccolezze che rendono felici anche la tua famiglia, i tuoi amici, i tuoi colleghi o i tuoi conoscenti.

Un altro consiglio: preparando cibi in casa, come il nostro Muffin Proteico al cioccolato, la felicità è garantita.

#2 Sii più consapevole

Tutti parlano di mindfulness, ma cosa significa esattamente? Ti ricordi di quando hai vissuto un momento di semplice attesa? Quando è stata l’ultima volta che hai chiuso gli occhi per sentire i profumi, ascoltare e percepire tutto ciò che ti circonda? Ebbene, questo è il significato di mindfulness. Non fare altro che essere presente nel momento, senza distrazioni o altre attività da svolgere. In questo modo diventi più consapevole e più sensibile. Tutto ciò ti aiuta anche nella vita quotidiana: invece di sovraccaricare la mente con molte cose da fare, impari a centrarti. Così puoi mantenere l’attenzione e la concentrazione. Esistono molti esercizi per riuscirci, ad esempio puoi provare una respirazione consapevole durante la quale chiudi gli occhi e “osservi” il tuo respiro. Anche mettere via il cellulare e dedicarsi esclusivamente a una sola cosa è un ottimo esercizio di consapevolezza.

Cerchi altri modi per trovare la tranquillità nella tua vita quotidiana? Ecco 9 consigli  utili per rilassarsi.

#3 Accontentati di poco

Viviamo nell’abbondanza e vogliamo sempre di più. A volte abbiamo addirittura paura di ottenere troppo poco o perfino nulla. Ma va davvero bene così? No. Tutto ciò rende felici? NO. “Meno è meglio” è la filosofia adottata dallo yoga. Aparigraha, ovvero il distacco dai beni materiali, è ciò che dovremmo esercitare invece di conservare ciò che non ci è necessario. La strada per raggiungere la felicità è abbandonare le zavorre e chiedersi sempre: ne ho davvero bisogno? Questo non significa che devi separarti da tutte le tue cose preferite, ma solo da quelle che non ti servono più. Questo vale anche per le cose nuove: evita di accumulare oggetti, prova a diventare più minimalista e cerca di capire se possedere meno ti regala più libertà. Come fare? Ecco 7 consigli per mettere in ordine la tua vita.

#4 Esercita la gratitudine

Prova a pensare per un paio di minuti alle cose per le quali provi gratitudine. Vedrai che il tempo volerà: una volta che inizi, ti renderai conto che due minuti non sono più sufficienti. Un piccolo momento di raccoglimento diventa improvvisamente un’esplosione di gioia che ti inonda il cuore. Sì, anche questo è yoga: apprezzare le piccole cose che ti arricchiscono davvero. Tutto ciò si combina perfettamente con la routine della mattina o della sera, ma ti suggeriamo di esercitarti anche durante la giornata. Invece di limitarti a pensare a ciò per cui sei grato/a, puoi anche tenere un diario.

#5 Sviluppa delle routine

Le routine non devono necessariamente prenderti molto tempo, e l’aspetto migliore è che prima o poi entrano automaticamente nella tua vita quotidiana. Ti offrono struttura, stabilità e una maggiore tranquillità interiore. Lo yoga parte dal presupposto che una determinata uniformità e regolarità ti aiuta ad acquisire più serenità. Puoi svolgere la routine della mattina o della sera sul tappetino da yoga. In alternativa, puoi integrare nella tua quotidianità anche esercizi di respirazione, meditazioni o passeggiate. Se all’inizio tutto ciò ti sembra troppo, comincia con rituali a cadenza settimanale, come una colazione domenicale con pancake proteici fatti in casa.

Indipendentemente da come strutturi la tua routine, questo è un modo per dedicarti del tempo ed entrare in contatto con te stesso/a. Anche questo è yoga.

#6 Non essere troppo intransigente 

Questo consiglio è rivolto al tuo critico interiore, ovvero la voce dentro di te che trova sempre un motivo per lamentarsi. Niente è sufficiente e tutto potrebbe essere migliore. Nella maggior parte dei casi, noi siamo i più grandi critici di noi stessi e siamo davvero bravi a sminuirci. Mostra empatia, soprattutto nei tuoi confronti. Elogiati più spesso, criticati e giudicati di meno. Nessuno ha detto che sarà sempre facile, ma esercitati. Osserva il modo in cui parli con te stesso/a. Perdonati se a volte le cose non vanno come vorresti. Cerca di capire con sincerità quanto riesci a dare in questo momento, non forzare nulla che non ti faccia stare bene e ricordati che sei eccezionale. Se ti vengono dei dubbi, ti suggeriamo di leggere il nostro articolo per scoprire come aumentare la tua autostima.

#7 Canta e balla

Lo yoga è sempre sinonimo di tranquillità, calma e riflessione? NO! Lo yoga è felicità, gioia e leggerezza. Se è da tanto che non lo fai, prova subito ad accendere la radio, ballare, cantare e ridere di te. Da sempre la musica è il rimedio migliore contro la tristezza e il malumore, soprattutto per le sue vibrazioni che trasmettono armonia all’organismo. Gli yogi utilizzano a tal scopo dei canti speciali, i cosiddetti mantra. Ma anche la tua canzone preferita può fare miracoli: se senti anche solo un pizzico di felicità, puoi avere la certezza che stai facendo yoga.

 

Altri articoli interessanti di foodspring

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.