lett. 4 min

7 errori nell’alimentazione che quest’estate non commetterai

Errori alimentari

Quando arriva il gran caldo, l’alimentazione cela non poche insidie. Sarà capitato anche a te di sorprenderti a non mangiare altro che ghiaccioli in una giornata particolarmente afosa. O che in questo periodo dell’anno la birretta dopo il lavoro diventi un appuntamento quotidiano. Eccoti allora 7 comuni errori alimentari che tutti commettiamo in estate, e i consigli su come evitarli quest’anno.

D’estate per mantenere il corpo in salute è fondamentale non solo avere una corretta alimentazione, ma anche fare movimento.

#1 Gelati a ogni angolo

L’estate è certamente la stagione del gelato. Ma se entriamo ogni giorno in gelateria per un momento di freschezza, le calorie extra non tarderanno a farsi sentire. Troppo gelato nella dieta non è esattamente l’ideale neanche per la tua salute. Per quanto delizioso, infatti, contiene troppi grassi e zuccheri. Se scegli un gelato alla frutta o un sorbetto va già un po’ meglio, perché queste preparazioni non prevedono panna e uova, ma restano comunque delle bombe di zuccheri. Allora forse la soluzione è un ghiacciolo? Purtroppo no, perché contiene molti zuccheri, oltre a coloranti e aromi. Ora, questo non significa che il gelato in estate debba diventare un tabù, ma solo che dovresti gustarlo con consapevolezza e magari non tutti i giorni.

E se te lo preparari a casa, puoi decidere quanto zucchero metterci. Cerchi un’ispirazione? Prova il gelato proteico con yogurt e lamponi.

#2 Dolci frutti

La frutta è un alimento sano e leggero, davvero l’ideale per i mesi estivi. Non dovresti però esagerare neanche con fragole, anguria & Co.: la frutta contiene infatti lo zucchero fruttosio, che il nostro organismo può assorbire solo entro un determinato limite individuale. Se ne mangiamo troppo, il fruttosio raggiunge le parti più profonde dell’intestino, dove viene digerito dai batteri intestinali e fermenta, causando flatulenza, diarrea e dolori addominali.

Il limite individuale può essere sforato facilmente: uno smoothie a colazione, una macedonia di frutta dopo pranzo, uno spuntino pomeridiano con una manciata di noci, semi e uvetta e una bella fetta d’anguria come dessert la sera. Per molte persone già questi alimenti apparentemente sani potrebbero essere troppo. In più c’è il fruttosio nascosto all’interno di bibite, dolci o alimenti preconfezionati. Questo perché nei prodotti industriali viene utilizzato sempre più spesso lo sciroppo di fruttosio-glucosio, che è più economico.

#3 Dimenticare le proteine

Non è un segreto che senza proteine lo sviluppo e il mantenimento della massa muscolare siano davvero ardui. Eppure in estate molti perdono di vista l’importanza di questo nutriente nella loro dieta. Perché si mangia molto più spesso in giro e al bar sulla spiaggia o in piscina vendono patatine, non certo formaggi magri. Inoltre, le temperature roventi ci tolgono spesso quasi del tutto l’appetito. Con alcuni piccoli trucchi e consigli, anche tu puoi assicurarti energia e proteine in estate nella giusta quantità. Leggero, rinfrescante e ricco di proteine è ad esempio il nostro Clear Whey. Gustoso come la tua bibita preferita, ma senza un grammo di zucchero. Ottimo da bere anche fuori casa.

Il tipo di proteine che assumi ha la sua importanza col caldo: le proteine animali hanno infatti un effetto riscaldante sull’organismo. Se quindi perdi già molti liquidi attraverso il sudore, alla prossima grigliata meglio mettere sul barbecue cibi di origine vegetale. Con il valore aggiunto di fare un gesto utile anche per il clima.

#4 Fresche bollicine

Una birra durante la grigliata, un bicchiere di prosecco all’aperitivo, ecc… In estate sono tante le occasioni per rinfrescarsi con una bevanda alcolica. In realtà sarebbe meglio resistere più spesso alla tentazione, perché l’alcol, com’è noto, danneggia il fegato, è zeppo di calorie e può rallentare lo sviluppo muscolare. Anche in estate, quindi, l’acqua si conferma la migliore bevanda da scegliere.

Scopri qui gli effetti dell’alcol sui tuoi obiettivi di sviluppo muscolare.

Perché l’alcol è particolarmente sconsigliato nei mesi estivi?

  1. L’alcol stimola il metabolismo → inizi a sudare
  2. Più fa caldo e più l’organismo reagisce all’alcol in modo rapido e intenso → possibili problemi circolatori
  3. Mai assumere bevande alcoliche per dissetarsi, perché in realtà finiscono per sottrarre all’organismo liquidi e minerali → maggior rischio di disidratazione
  4. E attenzione: spiaggia, lago o piscina e consumo di alcolici → maggior rischio di incidenti e annegamenti.

#5 Bevande fredde

Se non una birra, allora almeno una bella bibita fredda per contrastare il gran caldo! Anche questo è uno degli errori nutrizionali tipici dell’estate. Perché indipendentemente dalla temperatura esterna, la temperatura all’interno del tuo organismo è sempre la stessa. Tutto ciò che mangi e bevi, quindi, deve essere riscaldato o raffreddato fino alla temperatura corporea. Se bevi dell’acqua ghiacciata, il tuo corpo dovrà produrre calore per portare questo liquido alla giusta temperatura. Il risultato? Inizi a sudare, e quindi perfino a disperdere liquidi. In pratica esattamente l’effetto contrario rispetto al refrigerio che cercavi. Le bevande troppo fredde possono anche irritare lo stomaco, causando bruciori gastrici o dolori addominali.

Molto meglio dunque scegliere bibite a temperatura ambiente o perfino infusi caldi. Le bevande calde determinano infatti una dilatazione dei vasi sanguigni, che consente all’organismo di assorbire meglio i liquidi.

#6 Microbi scatenati dalle temperature estive

L’estate è alta stagione anche per le infezioni gastrointestinali. Le temperature calde sono un terreno di coltura ideale per agenti patogeni come ad esempio le salmonelle. Spesso trasmessi all’uomo attraverso alimenti contaminati o avariati, rappresentano un rischio anche grave soprattutto per bambini, donne in gravidanza, anziani e persone immunodepresse. Puoi evitare molte tossinfezioni alimentari adottando i giusti accorgimenti:

  • Non interrompere la catena del freddo, soprattutto nel caso di alimenti rapidamente deperibili come la carne. Meglio quindi fare la spesa con una borsa termica e dei siberini.
  • Alimenti surgelati: una volta scongelati, non congelarli di nuovo. Questo processo è molto comune nel caso di grandi vaschette di gelato.
  • Non mangiare carne o pesce crudi. Sarebbe meglio riservare sushi e simili ai mesi invernali. Attenzione anche ad alimenti grigliati non perfettamente cotti.
  • Se mangi all’aperto, appena possibile togli il cibo rimasto dal sole e rimettilo in frigorifero.
  • Attenzione alla maionese preparata con uova crude. Per l’estate prova la variante vegana.
  • Prima di prendere un tramezzino con la maionese o una fetta di torta al bar, o un gelato dal furgoncino sul lungomare, cerca sempre di dare uno sguardo un po’ più attento. Se ti sembra che l’igiene del posto non sia proprio il massimo, meglio lasciar stare.

#7 Pasti pesanti la sera

Solo in serata il caldo diventa sopportabile, e la sera arriva dopo lunghissime giornate di luce. È quindi naturale che molte persone rimandino la cena anche di qualche ora rispetto al solito. Se ti prepari qualcosa di leggero come verdure in padella non è un gran problema, ma pasti pesanti ti impediranno un buon sonno ristoratore. Quindi o mangi un po’ più presto, o meglio optare per alimenti leggeri.

Se durante il giorno hai poco appetito a causa del caldo, la sera potresti anche avere decisamente fame. Ma a questo punto patatine e dolci non sono una buona idea. Prova piuttosto un frullato ricco di proteine. Scopri qui perché ha senso bere un frullato proteico prima di andare a dormire.

Altri fatti interessanti da foodspring:

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati