lett. 5 min

Alimentazione in vacanza: 7 trucchi per mantenerti in forma nei tuoi viaggi

A meno che la tua vacanza non sia un ritiro fitness dimagrante, una prelibatezza culinaria o l’altra faranno semplicemente parte del pacchetto. E va benissimo anche così. Ma se vuoi restare in forma e in salute durante e dopo il tuo viaggio, dovresti cercare di non sgarrare ogni giorno. Perché molti extra verranno immagazzinati dal tuo organismo sotto forma di grasso e la forma fisica finora conquistata diventerà presto un ricordo. A questo si aggiunge il fatto che stomaco e intestino possono reagire male ad alimenti inconsueti. Ma non deve per forza andare così: ti presentiamo perciò 7 trucchi alimentari per rimanere in forma anche in vacanza.

Scopri qui come combinare alimentazione, vacanze e fitness senza stressarti: In forma durante le vacanze – il giusto equilibrio tra attività fisica e relax

#1 L’alimentazione in vacanza inizia dal viaggio di andata

Non importa che tu raggiunga la destinazione dei tuoi sogni in treno, in auto o in aereo. Con il viaggio di andata ha inizio non solo la vacanza, ma anche un regime alimentare diverso dal solito. Partire senza fare colazione, infilare in borsa solo biscotti o bere volutamente poco per evitare di dover usare bagni pubblici poco invitanti: ecco alcuni errori tipici che tanti commettono in viaggio. Ma questo può portare a disturbi digestivi e rovinarti già i primi giorni di vacanza.

Il nostro consiglio quindi è: partire ben preparati. Se la mattina devi partire molto presto, porta con te una colazione sana. Frutta e verdura fresche, come ad esempio mele o carote, sono ideali per i viaggi e trovano posto in qualsiasi borsa. Bere poco non è mai una buona idea, perché causa mal di testa e costipazione. Meglio piuttosto fare una sosta in più. Lo stesso vale per il viaggio di ritorno.

#2 Dai le spalle al buffet

Gli hotel all inclusive non ti rendono la vita facile, perché ti offrono prelibatezze e tentazioni a qualsiasi ora del giorno. La prima cosa da fare per rimanere in forma in vacanza, quindi, sarebbe evitare questo tipo di hotel. Altrimenti farai bene a ricorrere a qualche trucchetto nutrizionale che ti aiuterà a tenere a bada quel flusso incessante di cibo senza dover scoppiare:

  1. Siediti dando le spalle al buffet. Fedeli al motto: occhio non vede, cuore non duole!
  2. Per prima cosa una bella insalata. Quasi tutti i buffet offrono un’ampia scelta di insalate. In questo modo cominci da una buona base e calmi la prima fame con alimenti ipocalorici. Attenzione a salse e condimenti pronti: qui possono essere in agguato calorie nascoste. Meglio usarne un po’ meno o, se possibile, limitarsi a poco olio e aceto.
  3. Non devi assaggiare tutto. Anche se i buffet e le offerte all inclusive ci danno esattamente la sensazione opposta, prendere tutto non ha senso. Prima di riempirti il piatto, dai un’occhiata all’intero buffet e decidi cosa esattamente vorresti provare.
  4. E magari saziati con le portate principali ma evita i dolci. Perché diciamocelo: il più delle volte i dolci dei buffet sono anche mediocri. Risparmiati allora quelle calorie per un buon gelato in gelateria o per un extra personale.

#3 La trappola dei carboidrati

In molte popolari mete di vacanza mangiamo troppi carboidrati e tendiamo un po’ a dimenticare l’apporto proteico. Spesso si inizia fin dalla colazione, con baguette, toast o dolcetti vari. Poi al ristorante il cestino del pane prima dell’antipasto, e in giro biscotti & co. che sono così pratici. Ma se con tutti questi carboidrati assumi poche proteine, il tuo corpo sarà costretto a prelevarne dai muscoli. Un gran peccato, dopo tanto lavoro e sudore spesi per costruirteli. Il nostro consiglio, quindi, è di assicurarti di assumere abbastanza proteine anche in vacanza e di non esagerare con i carboidrati. Ad esempio puoi mettere in borsa come snack proteico per la giornata le nostre Protein Balls. Ed evitare di ordinare il cestino del pane al ristorante.

#4 In forma con l’acqua

Il tuo organismo ha bisogno di almeno 1,5 litri di liquidi al giorno, altrimenti rischi sintomi come capogiri, mal di testa, crampi muscolari o spossatezza. Effetti che di certo non ti faranno comodo in viaggio. Soprattutto se trascorri le vacanze in una regione calda, dovresti perfino bere più del solito, perché perderai liquidi preziosi attraverso il sudore. Meglio dunque iniziare direttamente con un bel bicchiere d’acqua al mattino. E quando sei in giro porta sempre con te una bottiglia d’acqua. Un piccolo trucco per assumere più liquidi: per ogni caffè, bevi un bicchiere d’acqua.

Anche se in vacanza ci si può concedere una bevanda dolce o alcolica qua o là, ricorda che queste non contribuiranno molto alla tua idratazione. Questo perché l’alcol e lo zucchero influiscono negativamente sull’equilibrio dei liquidi nell’organismo.

#5 Il vero gusto

Vacanza significa: benessere, relax e gusto. E nulla di tutto ciò va in contraddizione con una dieta sana. Prestare attenzione a ciò che mangi ti aiuterà a gustare i nuovi sapori con maggiore consapevolezza e ad evitare quantità eccessive. Ascolta il tuo corpo. Quando avverti davvero il senso di sazietà? Che sapore ha il cibo? Percepisci il gusto con tutti i tuoi sensi.

Scopri qui gli errori più comuni nel mindful eating.

#6 Attenzione ai germi

Essere in forma significa anche evitare le malattie. In Italia siamo abituati a norme igieniche rigorose per i nostri alimenti, mentre in altri paesi sono talvolta più permissive. L’esempio più noto è quello dell’acqua di rubinetto. In molte zone non è così scontato poterla bere. E spesso i possibili disturbi non dipendono dalla presenza di germi, ma magari anche solo di cloro. In ogni caso, per questo spesso è consigliabile acquistare acqua in bottiglia. In alcuni paesi asiatici occorre prestare particolare attenzione agli alimenti non cotti. Quindi qui meglio rinunciare a un’insalata fresca.

La carne cruda può contenere le cosiddette larve di Trichinella. In Europa in realtà la carne viene analizzata alla ricerca di questi patogeni, ma chi torna da vacanze in paesi come la Romania, la Bulgaria e tutti gli Stati baltici a volte riporta con sé anche questi indesiderati compagni di viaggio. Mangia quindi solo carne ben cotta, o opta per una dieta vegetariana durante le tue ferie.

#7 Cibi anti scottatura

Ti è mai capitato di trascorrere un giorno di vacanza nella tua camera d’albergo perché la tua pelle non ne poteva semplicemente più del sole? Se è così, saprai bene che la prevenzione delle scottature solari fa decisamente parte dell’essere in forma. Perché anche una scottatura leggera è uno stress per l’organismo. Gli strumenti più importanti per non scottarsi sono la protezione solare e l’ombra. Ma anche l’alimentazione può svolgere una funzione utile. Naturalmente non potrà mai sostituire la protezione solare. Ma se il tuo corpo è ben rifornito di sostanze nutritive, gli sarà molto più facile riparare i piccoli danni causati dal sole. Ecco quali nutrienti fanno bene alla pelle:

  • Il betacarotene delle carote protegge dai danni dei raggi UV.
  • La vitamina C degli agrumi cattura i radicali liberi, tonifica la pelle e la idrata.
  • Lo zinco favorisce la rigenerazione della pelle danneggiata dal sole. Si può trovare ad esempio nei semi di zucca, nei semi di lino e nella farina d’avena.
  • Il licopene dei pomodori è un antiossidante.
  • I polifenoli proteggono dai danni causati dal sole. Si trovano nel cacao, nel caffè, nell’uva e nel tè verde.

Altri fatti interessanti da foodspring:

Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati