raffreddore

I migliori rimedi naturali contro il raffreddore – Food Fact Friday

Hai la gola che prude, il naso che cola e la testa pesante? La stagione del raffreddore è arrivata! Oggi ti mostriamo i migliori rimedi naturali che ti aiutano a tornare in forma.

Indice
  1. Raffreddore: perché in autunno e in inverno ci si ammala di più?
  2. Come prevenire il raffreddore?
  3. Come far passare il raffreddore: rimedi naturali
  4. In breve

1. Raffreddore: perché in autunno e in inverno ci si ammala di più?

Pioggia, freddo e grigiore: sta iniziando il periodo più buio dell’anno.

L’inverno e l’autunno sono sicuramente sinonimi di pigiama felpato e copertina sul divano, ma sono anche le stagioni dei virus influenzali.

Ciò è dovuto al fatto che il riscaldamento lavora a pieno regime e le finestre vengono aperte raramente. Questo rende l’aria in casa più secca e di conseguenza anche le nostre mucose.
Non solo, l’aria fredda fuori fa sì che le mucose non vengano irrorate di sangue a sufficienza. L’organismo riesce a formare un numero minore di cellule di difesa.

Il compito principale delle mucose della bocca e del naso è quello di proteggerci da innumerevoli agenti patogeni. La secchezza delle mucose favorisce l’ingresso di questi agenti nel corpo.
Ti senti stanco, spossato e la testa duole? Probabilmente ti sei preso qualcosa.

Seppur siano sintomi fastidiosi, il mal di gola, la tosse e il naso che cola rappresentano reazioni intelligenti agli agenti patogeni che il corpo cerca di rimuovere dalle vie respiratorie.

2. Come prevenire il raffreddore?

Lavarsi spesso le mani, dormire a lungo e avere un’alimentazione equilibrata sono le chiavi per prevenire il raffreddore.

Inoltre, l’apporto adeguato di vitamina C e zinco contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario. Consigliamo pertanto di assumerne una quantità sufficiente nella dieta quotidiana. Nella nostra panoramica scopri quali alimenti ne sono più ricchi.

Lo zinco e la vitamina C nei cibi

Zinco in 100 gVitamina C in 100 g
semi di zucca: 6,5 mgpeperoni: 140 mg
semi di lino: 5,5 mgbroccoli: 115 mg
fiocchi d’avena: 4,1 mgfragole: 64 mg
noci del Brasile: 4,0 mglimoni: 53 mg

Ti sembra di non riuscire a coprire il tuo fabbisogno attraverso l’alimentazione? Le nostre capsule Daily Vitamins e ZN:MG ti forniscono micronutrienti importanti inmodo semplice e veloce.

la tua dose giornaliera di vitamine

La prevenzione non è bastata e ti sei ammalato/a? Niente panico! Qui scopri come curare il raffreddore con i rimedi naturali.

3. Come far passare il raffreddore: rimedi naturali

Rimedi raffreddore
© foodspring

Tanta pazienza e tanti liquidi

Bevi molto e regolarmente. L’acqua e le tisane ti aiutano a idratare e lenire le mucose. In questo modo gli agenti patogeni vengono rimossi dal corpo più velocemente.

Questo ti aiuta anche ad eliminare i batteri attraverso la tosse. Non riesci mai a idratarti a sufficienza. Qui trovi i nostri consigli per bere di più.
Oltre alla salvia, alla rosa canina e all’olivello spinoso, anche la camomilla aiuta a combattere il raffreddore grazie al suo effetto antibatterico e antinfiammatorio,

Il nostro suggerimento: in caso di mal di gola è molto utile fare i gargarismi perché gli ingredienti lenitivi rimangono più vicini alla zona interessata.

Cibi piccanti

Peperoncino, zenzero & Co. attivano impulsi di calore nel tuo corpo, che ti fanno sudare di più. In questo modo gli alimenti piccanti favoriscono la circolazione del sangue nelle mucose e quindi l’eliminazione dei batteri.

limone e zenzero
©Aamulya

Lo zenzero è ricco di sostanze nutritive e non è solo un toccasana per lenire i sintomi del raffreddore, ma fa bene in generale perché gli oli essenziali di questo tubero hanno un effetto antibatterico.
Come in tutti gli alimenti vegetali, le preziose sostanze nutritive si trovano direttamente sotto la buccia. Conviene, quindi, non sbucciare lo zenzero e compralo di qualità biologica.

Che ne dici di una bella limonata? Ti basta aggiungere all’acqua limone, lime e zenzero grattugiato. Lo slancio di energia in più che puoi prepararti per l’intera giornata.

Aglio, cipolle & Co.

L’allicina è un fitocomposto, o sostanza vegetale secondaria, che si forma nelle cipolle, nell’aglio, ecc… quando le cellule vengono danneggiate (tagliate o schiacciate, ad esempio). Questo conferisce loro il loro odore caratteristico.

È una sostanza instabile e si decompone rapidamente dopo la formazione, ma ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Ecco perché si raccomanda il consumo di aglio fresco.

rote zwiebeln auf weißem hintergrund
©Poh Kim Yeoh / EyeEm

Il succo di cipolla è un rimedio casalingo per la tosse di provata efficacia. Gli oli essenziali della cipolla, insieme ai composti sulfurei e alle sostanze vegetali secondarie, uccidono i germi e prevengono le infiammazioni.

Puoi preparare rapidamente uno sciroppo per la tosse mettendo una cipolla in un barattolo, ricoperta con 3 cucchiai di miele. Lascia riposare in frigorifero tutta la notte in modo che il miele assorba gli oli della cipolla e bevine 1-2 cucchiai più volte al giorno.

Latte caldo e miele

Il miele ha proprietà antibatteriche. In caso di mal di gola o tosse, ti consigliamo di bere latte caldo con il miele. Il latte svolge qui un ruolo secondario.

Aria fresca

Un rimedio casalingo per il comune raffreddore che si ha sempre a portata di mano. Come abbiamo visto l’aria secca favorisce l’insorgere del raffreddore, quindi nonostante il freddo è importante cambiare l’aria regolarmente. È consigliato aprire completamente la finestra per alcuni minuti. Per umidificare l’aria della stanza durante la notte è utile mettere dei panni umidi sopra i termosifoni.

Tanto riposo

Anche il migliore dei rimedi per il raffreddore non riuscirà ad attenuare i sintomi se tu non rallenti e non ti riposi a sufficienza.

frau sitzt am fenster und entspannt
©Westend61

4. In breve

    • Se hai un comune raffreddore non devi per forza affidarti alle medicine per combatterlo.
    • Esistono tanti rimedi naturali che ti aiutano a lenire i sintomi del raffreddore.
    • Il riposo è imprescindibile per guarire velocemente.
    • Se il raffreddore persiste per un lungo periodo di tempo e i sintomi non migliorano consulta il tuo medico curante.

Commenti

Articoli correlati

shares