Dimagrimento e credenze popolari: 5 miti da sfatare

I preconcetti sono duri a morire e in merito al dimagrimento ne esistono davvero tanti. Quando si parla di dieta, su una rivista o in TV, alcuni falsi miti tendono a (ri)comparire. Oggi facciamo luce sui 5 più diffusi.

1. È normale avere costantemente fame durante una dieta

Probabilmente il mito n. 1. quando si parla di perdita di peso. È vero che ingerendo meno calorie di quante se ne consumano, il peso scende ma non serve patire la fame. Le diete estreme ti garantiscono gli attacchi di fame e l’effetto yo-yo.

Ridurre le calorie drasticamente e raggiungere un deficit di 700 kcal da un giorno all’altro è controproducente. Chiaramente tali diete mostrano risultati veloci ma non sono sostenibili né salutari perché altrettanto rapidamente si tornerà ad ingrassare una volta finita la dieta.

Dimenticati quindi di diete lampo e pillole miracolose, meglio avere una dieta equilibrata e sana. Per calcolare il tuo fabbisogno calorico giornaliero, utilizza un calcolatore di calorie. Anche avere un diario alimentare ti aiuterà a tenere traccia dei pasti. Per perdere peso in modo salutare e senza patire la fame consigliamo di mantenere un deficit calorico moderato di 300-500 kcal.

2. Tanto sport, tanti risultati!

Un altro mito diffuso è che si perde peso solo facendo tanta attività fisica. Questo è vero solo in misura limitata. È chiaro che lo sport ti fa bruciare calorie aggiuntive ma se non mangi in modo bilanciato, per quanto tu possa allenarti, non perdi peso.

©Neustockimages

Lo sport non deve incoraggiarti a esagerare a tavola. Il pensiero: “Oggi mi alleno comunque, quindi posso mangiare di più” è seducente e lo conosciamo (quasi) tutti. Anche nei giorni in cui fai palestra devi mantenere una certa disciplina. Ecco perché il deficit calorico è decisivo sempre.

Il sovrallenamento è controproducente quanto una dieta squilibrata. Il corpo ha bisogno di periodi di rigenerazione regolari per recuperare e migliorare le prestazioni. Rispetta i giorni  di riposo, dormi da 7/8 ore a notte e lascia che il tuo corpo ritrovi nuove forze per la vita quotidiana e l’allenamento.

3. Gli snack sono tabu

Esistono numerose credenze in circolazione che danno precise indicazioni su cosa è permesso e cosa no prima, durante e dopo i pasti. Tra queste c’è il fatto che gli spuntini dovrebbero essere evitati. Perché? Non abbiamo risposta a questa domanda. Puoi fare uno spuntino anche se stai cercando di dimagrire.

Questo non significa che devi smangiucchiare a ogni ora ma due snack salutari al giorno che spezzano la fame sono del tutto legittimi.

Cioccolato, patatine & Co. dovrebbero, invece, rimanere un’eccezione assoluta. Ci sono molte alternative sane che ti aiutano in caso di attacchi di fame, noia o quando ti assale la voglia di qualcosa di dolce.

Frutta secca, bacche e semi sono gli snack to-go ideali. Essi forniscono grassi sani e proteine e aiutano a combattere i languorini improvvisi. I frullati proteici e le barrette ti forniscono proteine, sono veloci da preparare e ti saziano a lungo.

snack

©Elena Shashkina

4. I prodotti light aiutano a dimagrire

“Light”, “dietetico”, “a basso contenuto di grassi”: così vengono pubblicizzati numerosi prodotti nei supermercati. I prodotti light contengono meno calorie totali, meno grassi o meno zuccheri. Questi sono, però, solitamente sostituiti da sostanze chimiche.

Light non è quindi sinonimo di salutare. Oltretutto chi compra questi prodotti spesso tende a mangiarne grandi quantità perché “tanto sono leggeri”. Questo errore di ragionamento si riflette poi anche sulla bilancia e il peso ristagna o addirittura aumenta.

È meglio mangiare cibi sani e freschi. Non avere paura dei grassi perché esistono anche grassi sani che ti aiutano a perdere peso. Utilizza olio di cocco biologico e burro di arachidi che contengono grassi preziosi, ti saziano a lungo e possono sostenerti nel cammino verso la silouhette dei tuoi sogni.

5. I carboidrati fanno ingrassare

Con la moda del low-carb tendiamo a condannare i carboidrati, ma demonizzarli come sostanze che fanno ingrassare è semplicemente sbagliato.

I carboidrati sono fonti di energia velocemente disponibili. Inoltre, contengono meno calorie dei grassi e oltre all’energia ti forniscono molte fibre alimentari che saziano a lungo e sono importanti per una buona digestione.

Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente quando si parla di carboidrati. Gli alimenti a base di farina bianca contengono spesso più zucchero e meno fibre rispetto a quelli integrali, sono meno sazianti e fanno salire alle stelle il livello di zucchero nel sangue. È quindi meglio ridurne il consumo.

Low-carb non significa no-carb. I prodotti integrali, le verdure e una o due porzioni di frutta sono consigliati come fonti di carboidrati. I carboidrati complessi, insieme a grassi e proteine sane, sono alla base di una dieta sana ed equilibrata.

Anche le proteine sono ottime fonti di energia in caso di dieta dimagrante e ti aiutano a mantenere i muscoli. Ad esempio, una colazione ricca di proteine con il nostro Porridge Proteico è ideale per iniziare la giornata al meglio.

In breve

  • Avere costantemente fame ti fa perdere peso solo per un breve periodo di tempo. Gli attacchi di fame arrivano velocemente e la bilancia lo dimostrerà.
  • L’esercizio fisico regolare è importante e aiuta a dimagrire. Se però non mangi in modo bilanciato, l’allenamento non ti aiuterà a perdere peso.
  • Gli spuntini sani supportano la perdita di peso e aiutano a combattere gli attacchi di fame.
  • Evita di ricorrere ai prodotti light e scegli invece cibi freschi e sani.
  • I carboidrati complessi sono importanti fonti di energia e forniscono tante fibre.

Suggerimento

Vuoi rimetterti in forma o aumentare la tua massa muscolare? Ti consigliamo di fare il nostro Body Check gratuito. Stabilisci i tuoi obiettivi, calcola il tuo IMC e ricevi consigli personalizzati su alimentazione e allenamento.

inizia il BODY CHECK

Commenti

Articoli correlati

shares