lett. 2 min

I surgelati sono salutari? 5 miti da sfatare

Are frozen foods healthy? If prepared like these ice-block-encased peas and broccoli floret, you can't be sure.
Content editor e istruttrice fitness
Lisa ha studiato giornalismo, è istruttrice certificata ed è specializzata in fitness, salute e meditazione. Ha lavorato per molti anni in collaborazione con varie riviste di lifestyle e fitness. Oggi scrive i nostri articoli sui temi allenamento, fitness, lifestyle e mente.

Quando il tempo è poco ma la fame è tanta, spesso consumiamo cibi surgelati come la frutta, la verdura e i piatti pronti. Cotti in pochi minuti e spesso buoni come se fossero freschi, questi prodotti vengono apprezzati anche da molti fan del Meal Prep. Ma i surgelati sono veramente un’alternativa salutare? Nel nostro articolo rispondiamo a questa domanda parlando dei pregiudizi più comuni!

Mito n. 1: i surgelati non sono salutari

I pareri sui surgelati sono contrastanti, e non c’è da stupirsi. Nell’apposito reparto del supermercato troviamo infatti cibi pronti come la pizza, la pasta e le patatine, che contengono un’elevata quantità di calorie, acidi grassi, molto sale e in parte anche esaltatori di sapidità. È proprio a causa di questi prodotti che i surgelati non godono di una buona reputazione.

Prima dell’acquisto è quindi sempre consigliabile dare uno sguardo a ingredienti e valori nutrizionali. La buona notizia è che se hai del tempo da dedicare alla scelta dei cibi, puoi acquistare i surgelati in tutta tranquillità: attualmente sono disponibili molti prodotti poco raffinati che non contengono quasi alcun additivo e hanno gli stessi nutrienti dei cibi preparati in casa.

Acquistare la frutta o la verdura surgelata come i frutti di bosco, l’ananas, il mango, i broccoli e i piselli, normalmente è una buona scelta. Questi vengono sottoposti a congelamento rapido poco dopo il raccolto, nella maggior parte dei casi senza alcun altro tipo di lavorazione.

Mito n. 2: i surgelati contengono pochi nutrienti

Un argomento molto comune contro la frutta e la verdura surgelata è la perdita dei nutrienti. In realtà, accade proprio il contrario: grazie al congelamento rapido, iniziato poche ore dopo il raccolto, le vitamine e i sali minerali preziosi si conservano per un lungo periodo di tempo. Di conseguenza, i prodotti surgelati sono un’alternativa decisamente più salutare delle conserve.

La frutta e la verdura surgelate hanno un vantaggio rispetto a quella fresca: una volta riposte nel freezer, mantengono per settimane o addirittura mesi il loro contenuto di vitamine. Invece i cibi freschi tenuti a temperatura ambiente o in frigorifero perdono i loro nutrienti già dopo pochi giorni, a seconda del prodotto.

Mito n. 3: i surgelati contengono conservanti

Possiamo subito sfatare il pregiudizio che i surgelati sono pieni di conservanti. La surgelazione industriale è infatti il miglior conservante in assoluto, poiché sostituisce gli additivi che permettono ai prodotti di durare più a lungo. Le temperature inferiori ai -18°C sono sufficienti a mantenere freschi cibi come la frutta e la verdura.

Fan del Meal Prep? Scopri molte idee semplici e gustose!

Mito n. 4: i surgelati si possono conservare in eterno

La surgelazione permette di mantenere i cibi a lungo, anche senza conservanti. Tuttavia ciò non significa che puoi lasciarli per sempre nel freezer! Anche i prodotti surgelati hanno una scadenza, che viene indicata sulla confezione.

Nel caso in cui decida di surgelare tu gli alimenti, in linea di massima tieni a mente che la frutta e la verdura si mantengono da circa sei a dodici mesi, le erbe aromatiche da otto a dieci mesi, mentre il pesce e la carne da circa tre a dodici mesi.

Mito n. 5: i surgelati devono essere scongelati a temperatura ambiente

Più la temperatura esterna è elevata, prima si possono consumare i cibi surgelati? Nel caso di frutta, verdura, pesce e carne, questi devono essere scongelati sempre in frigorifero, mai a temperatura ambiente. In caso contrario, corri il rischio che vadano a male, soprattutto in estate. Inoltre ti suggeriamo di utilizzare uno scolapasta per evitare che il cibo assorba la condensa e possa così raccogliere la salmonella; questa regola è importante soprattutto per il pollame. Una volta scongelati, gli alimenti devono essere preparati e consumati entro 24 ore. Lo stesso vale per i prodotti che si scongelano nel tragitto dal supermercato a casa, mentre nel caso di un leggero scongelamento possono essere tranquillamente riposti nel freezer.

Consiglio: prepara la verdura e la frutta direttamente da surgelate, in questo modo mantengono i loro nutrienti.

Hai mai provato la ricetta della nostra smoothie bowl? È una colazione rinfrescante, gustosa e semplice da preparare, soprattutto se utilizzi prodotti surgelati.

smoothie bowl
©foodspring

In breve: i surgelati

  • Sono un’alternativa salutare ai cibi freschi. Una volta surgelati, gli alimenti mantengono a lungo i loro nutrienti.
  • La surgelazione sostituisce l’utilizzo di conservanti, dunque permette alla maggior parte dei prodotti di mantenersi per diversi mesi senza additivi.
  • Devono essere sempre scongelati in frigorifero. La verdura e la frutta possono essere preparate direttamente da surgelate.
Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati