lett. 3 min

Come aumentare l’autostima in 4 mosse

Aumentare autostima in 4 passi
Fitness editor
Dominic è giornalista sportivo e personal trainer e scrive i nostri articoli sul fitness. Inoltre crea i nostri piani di allenamento gratuiti.

Conosci anche tu persone che hanno autostima da vendere? Si potrebbe pensare che sia una caratteristica innata, o ce l’hai o non ce l’hai. Ma non è affatto così: migliorare l’autostima si può.

Autostima: che cos’è?

L’autostima è la percezione che ognuno ha delle proprie capacità. Se in alcune persone è apparentemente indistruttibile, altre sembrano non averne affatto. Sono in molti, infatti, ad essere più consapevoli delle loro debolezze rispetto ai propri punti di forza: in casi come questi si può già parlare di mancanza di autostima.

Ma forse conoscerai anche qualcuno che sembra avere altissimi livelli di autostima pur non avendo realizzato nulla di che. Parliamo di persone con un’estrema convinzione di sé: ecco il classico esempio di falsa autostima.

Chi ha un‘autostima sana e forte è consapevole di sé e conosce tanto i propri punti di forza quanto le debolezze che lo/a caratterizzano. Se credi di non possedere grandi pregi e di non aver raggiunto risultati nella tua vita non preoccuparti: l’autostima si può rafforzare, anche da un giorno all’altro. Ti basterà seguire i suggerimenti qui di seguito.

Il nostro consiglio: lo sport e l’allenamento fisico aiutano ad accrescere l’autostima, lo sapevi? Nella nostra “Guida shape” non troverai solo un programma di allenamento, ma anche tantissime ricette e un piano alimentare personalizzabile in base alle tue esigenze.

Scopri la Guida Shape

in forma

Aumentare l’autostima: conosci i tuoi punti di forza

Il consiglio numero uno per migliorare rapidamente l‘autostima? Prendi coscienza dei tuoi punti di forza e dei risultati raggiunti. Magari hai portato a termine un percorso di studi, sei riuscito a tenere quella presentazione o a prendere la patente. Oppure sei sempre disponibile verso chi ha bisogno di aiuto, o forse ancora ci sai fare con gli animali.

Il punto non è dimostrare di essere il/la migliore: inizia semplicemente a scrivere quali sono i tuoi tratti positivi, in più prova a pensare alle qualità che famiglia e amici sanno trasmetterti.

Aumentare l’autostima con lo sport

Lo sport è un ottimo mezzo per migliorare l’autostima, poco importa che lo si pratichi in palestra o a livello di squadra: ogni disciplina sportiva ti condurrà attraverso un processo di apprendimento fatto di piccoli e grandi traguardi.

Settimana dopo settimana ti renderai conto, ad esempio, di poter sollevare pesi sempre maggiori, o magari di riuscire finalmente a fare quel nuovo esercizio che ti ha chiesto tanto impegno. O ancora, se giochi a calcio potresti finalmente dribblare il difensore in uno scontro diretto.

E chissà quali altri risultati ancora potrai ottenere: perché lo sport ti fornisce costantemente nuove occasioni per festeggiare le tue vittorie personali, accrescendo così l‘autostima.

Aumentare l’autostima con un diario dei tuoi risultati

È importantissimo riuscire finalmente a prendere consapevolezza dei propri successi, ma ora facciamo un altro passo avanti, perché è altrettanto importante non dimenticarsi in fretta dei risultati raggiunti. Allora comprati un quaderno per gli appunti e tienilo sul comodino: ogni sera, prima di andare a letto, prendi la penna ed elenca per brevi punti quali sono stati i piccoli e grandi traguardi della giornata. Non preoccuparti, uno al giorno può bastare. Ce n’è stato più di uno? Meglio ancora! Inizialmente ripeti l’esercizio per due settimane, e vedrai come sarà sempre più facile prendere atto dei tuoi risultati.

Diario dei risultati
©Westend61

Ascolta i tuoi pensieri

Non ce ne accorgiamo nemmeno, eppure molti di noi si buttano giù da soli, senza che ce ne sia un vero motivo. Quando qualcosa va storto ci si ritrova subito a dire “Ecco, sono un/a fallito/a”. Ma sbagliare capita a tutti e nessuno è un fallito solo perché non è riuscito a raggiungere un certo obiettivo.

Se senti che tendi ad abbatterti da solo/a, fermati e renditi conto che questi pensieri negativi non sono veritieri, quindi ascoltali e trasformali. Invece di rimuginare, pensa a cosa hai imparato da questa sconfitta e a cosa potrai migliorare alla prossima occasione.

Autostima alta: i vantaggi

Avere una forte autostima non comporta proprio nessun inconveniente ma solo tanti, tanti vantaggi. Chi ha consapevolezza di sé, e dunque autostima, sarà capace di affrontare e gestire egregiamente tante situazioni, nella vita di tutti i giorni come al lavoro o sotto pressione.

Se sei conscio/a dei tuoi punti di forza riuscirai ad accettare più facilmente anche le tue debolezze, inoltre reagirai alle critiche con maggiore leggerezza, senza prenderla sul personale. L’autostima in qualche modo “si emana”, ed ecco che in mezzo agli altri sarai automaticamente più carismatica/o.

Forte di questa nuova fiducia in te stesso/a, ti sentirai sicuro/a anche in situazioni inconsuete e potrai affrontare e superare nuove sfide. Non dimenticare di appuntare i nuovi traguardi sul tuo diario, in modo da continuare ad accrescere la tua autostima: così facendo darai inizio a un’autentica “spirale” di successi.

In breve

  • L’autostima non è innata e si può imparare a costruirla col tempo.
  • Chi ha un’autostima sana è consapevole sia dei propri punti di forza, sia delle proprie debolezze.
  • Se senti di avere poca autostima prova innanzitutto a capire quali sono le tue qualità e prendine coscienza.
  • Fai sport, perché è una fonte costante di piccoli successi.
  • Prendi nota di tutti i traguardi che raggiungi per non dimenticartene in fretta.
  • Ascolta i tuoi pensieri negativi e trasformali in emozioni positive.
  • Accrescere la tua autostima ti aiuterà ad innescare una catena di successi.
Fonti dell'articolo
Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Articoli correlati