5 min read

Antidepressivi naturali per ritrovare il benessere

antidepressivi naturali
Redattrice di contenuti e nutrizionista
Mentre completava gli studi in scienze della nutrizione, Alisa trascorreva tutto il suo tempo nelle aule e nei laboratori per imparare tutto ciò di cui il corpo ha bisogno a livello fisiologico, psicologico e sociale per rimanere in salute ed ottenere prestazioni elevate.

Ci sono giorni in cui vorremmo ignorare la sveglia e rimanere sotto le coperte. Questa tristezza, che generalmente definiamo cattivo umore, è normalissima e di solito passa da sola.

Il nostro comportamento, le nostre decisioni, i nostri pensieri e la nostra percezione dei ricordi sono influenzati dal nostro stato d’animo, che può migliorare grazie a diversi rimedi e metodi. Nel nostro articolo ti parliamo di sette antidepressivi naturali che ti aiutano a ritrovare il benessere nei giorni tristi.

Disclaimer: questo articolo include consigli preziosi per un maggiore equilibrio interiore. Gli  antidepressivi naturali che vi suggeriamo si addicono a tutti coloro che ogni tanto hanno bisogno di una dose extra di buonumore.

Tuttavia questi rimedi naturali non sostituiscono alcuna terapia medica per curare fasi depressive o depressioni. Se tu o le persone a te vicine provate tutti i giorni stanchezza e malumore, la cosa migliore da fare è rivolgersi a un professionista. La mancanza di energie, la stanchezza costante, l’irritabilità, l’ansia, i disturbi del sonno, la svogliatezza, l’apatia e l’assenza di appetito1 sono i primi sintomi di fasi depressive o depressioni1.

Donna sorride e dà il cinque
©Luis Alvarez

Rapporto tra umore e ormoni

Una cosa è certa: tutti i nostri sentimenti sono il risultato di reazioni chimiche nell’organismo. E ogni nostro stato d’animo dipende dal rilascio di neurotrasmettitori importanti. La scienza studia costantemente i complessi meccanismi del corpo umano e da diversi anni sono oggetto di ricerca anche i messaggeri chimici (enzimi, ormoni), responsabili del benessere e dell’umore. L’attività dei seguenti neurotrasmettitori influenza in modo significativo lo stato d’animo, e in parte si condizionano reciprocamente.

  • Serotonina: il rilascio di serotonina trasmette al corpo una sensazione di pace e tranquillità. Questo neurotrasmettitore influisce sulla percezione del dolore fisico.
  • Endorfine: le endorfine prodotte dall’organismo hanno un effetto antidolorifico ed euforizzante. Questi ormoni vengono rilasciati durante lo sforzo fisico, ad esempio un workout intenso, e sono in parte responsabili della sensazione di entusiasmo che si prova dopo lo sport.
  • Noradrenalina: questo ormone viene rilasciato in risposta allo stress e al pericolo per poter affrontare le sfide con concentrazione. Un’elevata quantità di noradrenalina può causare irrequietezza interiore e ansia.
  • Dopamina: un eccesso di questo semiochimico prodotto dal nostro organismo porta a un comportamento iperattivo, mentre una carenza causa l’apatia. La dopamina è alla base di motivazione e concentrazione.
  • Cortisolo: noto come ormone dello stress, il cortisolo è di importanza vitale. Protegge il corpo in situazioni di stress attivando i processi metabolici che forniscono l’energia. Livelli di cortisolo nettamente elevati sono associati a fasi depressive e a depressioni.

Cause dei periodi depressivi

Ansia da prestazione, sovraffaticamento, paure esistenziali causate da motivi economici, malattie e disgrazie sono solo alcuni della lunga lista di fattori che influenzano il nostro umore. La solitudine può essere un’altra causa di uno stato depressivo.

Ognuno di noi reagisce in modo diverso agli stimoli esterni: mentre alcuni affrontano con calma lo stress quotidiano, per altri è difficile superare le sfide con positività.

Rispetto all’estate, nei mesi invernali le persone soffrono più spesso di fasi depressive. La causa sono le giornate più corte e buie, mentre la luce naturale ha l’effetto contrario e influenza positivamente l’umore.

Anche lo stile di vita si ripercuote in modo significativo sul nostro benessere, per questo l’alimentazione, il consumo di alcol e droghe e il fumo influiscono molto sullo stato d’animo.

Donna fa jogging per la città indossando un reggiseno sportivo
©ljubaphoto

Cosa sono gli antidepressivi naturali?

Non c’è un preparato in grado di offrire la perfetta combinazione di ormoni per il buonumore, tuttavia esistono degli antidepressivi naturali che ti aiutano a sentirti meglio senza dover ricorrere a medicinali. Quali sono questi antidepressivi? Scopriamoli insieme!

  1. Nelle farmacie e nelle erboristerie è disponibile un’ampia scelta di preparati che possono aumentare il livello di felicità. I prodotti vegetali, che contengono estratti di iperico, lavanda e passiflora, influenzano il rilascio dei semiochimici importanti per l’umore. In che modo? Ad esempio, l’estratto di iperico interagisce con i messaggeri chimici dopamina, noradrenalina e serotonina modificando la trasmissione delle informazioni nel cervello. In questo modo viene ripristinato l’equilibrio tra i singoli neurotrasmettitori2.
  2. Il cielo azzurro e il sole splendente fanno venire il buonumore alla maggior parte delle persone. Ciò dipende dal fatto che la luce solare naturale favorisce il rilascio degli ormoni serotonina, noradrenalina e dopamina, così come la produzione di vitamina D. Quest’ultima svolge diverse funzioni, ad esempio influisce sullo stato psichico3. Poco sole equivale a poca vitamina D, ma noi abbiamo la soluzione. Per sentirti bene anche nelle giornate grigie, prova le gocce di vitamina D3 in vendita nel nostro shop! Prova le gocce di vitamina D3
  3. Ti stai chiedendo quale sport praticare? Trova un’attività fisica che ti diverta. Lo sport migliora la salute mentale poiché oltre a ridurre gli stati d’ansia e il cattivo umore, aiuta ad aumentare l’autostima4.
    Noi ti proponiamo i nostri foodspring workouts adatti a tutti i livelli di fitness: HIIT per tutto il corpo, AMRAP (As Many Rounds As Possible) impegnativi o sessioni intense per gli allenare gli addominali.Trova il tuo workout
  4. Lo yoga è un tipo di sport, ma dal momento che il cane a testa in giù, la posizione del piccione e la posizione del corvo possono influire positivamente sull’umore si merita un posto nella lista degli antidepressivi naturali. Tutti coloro che hanno già esperienza, conoscono la sensazione di pace ed equilibrio interiore che si prova dopo aver praticato lo Shavasana5. Lo yoga è una novità per te e vorresti provare? Nel nostro articolo trovi i consigli più utili per cominciare!
  5. Bisogna ammettere che mangiare significa molto più che nutrirsi: il cibo unisce il corpo e l’anima. Effettivamente il nostro intestino è collegato alla serotonina e alla dopamina. Gli alimenti che favoriscono il rilascio di questi ormoni sono proprio quelli che dovremmo consumare per migliorare l’umore. Alcuni di questi sono la frutta e la verdura, i prodotti integrali, i legumi e il pesce. Probabilmente avrai già sentito parlare della dieta mediterranea? Grazie ai suoi nutrienti, questo regime alimentare soddisfa molti criteri di un’alimentazione in grado di favorire il buonumore. E non dimenticare che il buonumore passa dalla tavola: good food, good mood!
  6. Ti ricordi che l’ormone cortisolo aiuta a superare le tensioni quotidiane? Lo stress cronico è la causa di elevati livelli di cortisolo, le cui conseguenze possono essere la difficoltà di concentrazione e i problemi di sonno. Dunque l’obiettivo è mantenere basso il livello di stress con metodi di rilassamento Quali? Scopri le tecniche di rilassamento totale!
  7. Da diversi anni la meditazione gode di una popolarità crescente: stare tranquillamente seduti e prendere coscienza del proprio respiro può essere una cura efficace contro l’irrequietezza interiore e l’ansia. Perché? Eseguendo regolarmente questo esercizio mentale, nel cervello possono formarsi sia nuovi neuroni (neurogenesi) che nuove connessioni tra i neuroni già esistenti (sinaptogenesi). A sua volta, ciò comporta un maggiore rilascio di neurotrasmettitori antidepressivi6. Esistono numerose tecniche di meditazione e la scelta di quella giusta è del tutto individuale.
Giovane donna seduta a terra che medita
©LightFieldStudios

Antidepressivi naturali: in breve

Capita a tutti di svegliarsi a volte di cattivo umore, ma ciò è del tutto normale.

  • Oltre ai medicinali con prescrizione utilizzati prevalentemente per la cura di fasi depressive o depressioni, in queste giornate anche gli antidepressivi naturali possono aiutare a migliorare il benessere
  • Questi antidepressivi naturali influenzano il rilascio degli ormoni del sistema nervoso, che nel cervello sono responsabili dello stato psichico.
  • Tra i rimedi senza prescrizione più popolari troviamo i preparati vegetali a base di estratti di iperico, lavanda e passiflora.
  • Inoltre anche la calda luce solare, un’alimentazione sana ed equilibrata e l’attività sportiva regolare possono influire positivamente sull’umore.

Se manifesti per un lungo periodo di tempo segni di apatia, forte stanchezza e assenza di appetito devi assolutamente rivolgerti a un professionista.

Article sources
We at foodspring use only high-quality sources, including peer-reviewed studies, to support the facts within our articles. Read our editorial policy to learn more about how we fact-check and keep our content accurate, reliable, and trustworthy.
  • 1https://www.neurologen-und-psychiater-im-netz.org/psychiatrie-psychosomatik-psychotherapie/stoerungen-erkrankungen/depressionen/fruehsymptome/

  • 2https://www.laif900balance.de/ratgeber/stimmungsaufheller/

  • 3Rathish Nair and Arun Maseeh (2012): Vitamin D: The “sunshine” vitamin.

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3356951/

  • 4Ashish Sharma, M.D. et.al. (2006): Exercise for Mental Health.

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1470658/

  • 5Divya Krishnakumar, Michael R Hamblin and Shanmugamurthy Lakshmanan (2015): Meditation and Yoga can Modulate Brain Mechanisms that affect Behavior and Anxiety-A Modern Scientific Perspective.

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4769029/

  • 6Simon N. Young (2007): How to increase serotonin in the human brain without drugs.

    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2077351/