5 min read

Adrenalina e noradrenalina, gli ormoni dello stress. Fight or flight!

adrenalina e noradrenalina
Content editor e istruttrice fitness
Lisa ha studiato giornalismo, è istruttrice certificata ed è specializzata in fitness, salute e meditazione. Ha lavorato per molti anni in collaborazione con varie riviste di lifestyle e fitness. Oggi scrive i nostri articoli sui temi allenamento, fitness, lifestyle e mente.

L’adrenalina e la noradrenalina sono neurotrasmettitori indispensabili per la sopravvivenza, in grado di indurre l’organismo in uno stato di allerta in pochi secondi. Scopriamo che effetti hanno questi ormoni dello stress, dove vengono rilasciati e come regolarne i livelli.

Adrenalina e noradrenalina: cosa sono?

L’adrenalina e la noradrenalina sono note come ormoni dello stress e il loro nome non è certo casuale: l’organismo li produce infatti in situazioni di forte stress per scatenare una serie di reazioni decisive per la sopravvivenza. Queste sostanze sono inoltre neurotrasmettitori, che vengono sintetizzati a livello del sistema nervoso centrale per inviare segnali al cervello.

Il compito principale dei due “messaggeri” è quello di allertare l’organismo in modo che si prepari a combattere o fuggire, secondo il principio conosciuto come “fight or flight”. Nell’antichità, questa reazione aveva un ruolo decisivo nelle questioni “di vita o di morte”: basti pensare al classico esempio del cacciatore preistorico che si ritrova faccia a faccia con una tigre dai denti a sciabola e deve cercare di sopravvivere, decidendo se fuggire o combattere. Al giorno d’oggi imbattersi in un animale feroce è molto improbabile ma scadenze incalzanti, separazioni amorose e sport estremi, con lo stress che ne deriva, rappresentano per noi situazioni d’emergenza, che causano la secrezione di adrenalina e noradrenalina.

Che differenza c’è tra l’adrenalina e la noradrenalina?

Semplificando il concetto, l’adrenalina svolge soprattutto una funzione di ormone, mentre la noradrenalina assume principalmente il ruolo di neurotrasmettitore.

Uomo che si arrampica in un burrone
@Alex Eggermont

Il compito fondamentale della noradrenalina è quello di trasmettere segnali attraverso il sistema nervoso centrale: in presenza di minacce o stress acuto, questo neurotrasmettitore viene rilasciato nel cervello e mette nelle condizioni di essere subito pronti all’azione. Inoltre la noradrenalina induce la produzione di adrenalina nella porzione midollare del surrene.

Come tutti gli ormoni dello stress, l’adrenalina viene rilasciata nell’immediato e ti permette di reagire a un potenziale pericolo nel giro di pochi secondi. Magari l’avrai già provato anche tu, ad esempio a seguito di un incidente quando, dopo un momento di choc iniziale, agisci con lucidità e riesci a mobilitare riserve di energia che non pensavi nemmeno di avere. L’adrenalina ha infatti una funzione positiva e di “attivazione”: non a caso quando vai sulle montagne russe o ti lanci con il paracadute percepisci la cosiddetta “scarica di adrenalina”. Non tutti sanno però che quest’ormone può causare anche paura e inquietudine. (1)

Qual è la funzione del cortisolo?

Anche il cortisolo è considerato un ormone dello stress e, proprio come l’adrenalina, viene sintetizzato nel surrene. A fronte di uno sforzo importante, il cortisolo rende immediatamente “pronti a combattere” e protegge l’organismo da eventuali infiammazioni.

Una volta che il pericolo è passato, questo trio di ormoni di solito batte in ritirata: la produzione di adrenalina, noradrenalina e cortisolo si interrompe, il tuo corpo torna a rilassarsi e per premiarti rilascia anche dopamina, l’ormone della felicità.

Ma se lo stress diventa cronico, magari perché sei in uno stato di tensione dal punto di vista fisico o emotivo per un periodo prolungato, rischi che il tuo corpo inizi a produrre costantemente cortisolo, il che può comportare disturbi fisici e psicologici. Vuoi saperne di più sugli effetti del cortisolo e su come regolarlo? Allora dai un’occhiata qui!

Come agiscono l’adrenalina e la noradrenalina?

L’adrenalina e la noradrenalina lavorano in coppia e nelle situazioni di stress operano in sinergia per proteggere al meglio l’organismo.

Amici su una giostra
@mdphoto16

L’effetto dell’adrenalina

Trattandosi di un ormone dello stress, la funzione principale dell’adrenalina è quella di fornirti l’energia di cui hai bisogno, in modo che il tuo organismo sia pronto a reagire immediatamente davanti a un’emergenza. Ecco allora che la circolazione si mette in moto e l’ossigenazione aumenta. Inoltre potrai ottenere anche il massimo dai tuoi muscoli, ad esempio correndo più velocemente, e il tuo livello di concentrazione aumenterà. Per gli sportivi l’adrenalina è quindi un ormone fondamentale, perché garantisce prestazioni migliori nel momento decisivo.

In sintesi, dal punto di vista ormonale l’adrenalina scatena nell’organismo le seguenti reazioni:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • dilatazione delle vie aeree
  • ingrandimento delle pupille
  • dilatazione dei bronchi
  • aumento della pressione sanguigna
  • aumento del livello glicemico
  • inibizione della digestione

Nella sua funzione di neurotrasmettitore, l’adrenalina invia continuamente segnali al cervello per comunicargli che il pericolo non è ancora cessato: di conseguenza la porzione midollare del surrene continua a produrre questa sostanza finché la minaccia non scompare o lo stress non diminuisce. (2)

L’effetto della noradrenalina

In qualità di ormone, la noradrenalina ha funzioni simili a quelle dell’adrenalina e scatena nell’organismo le tipiche reazioni di fuga o combattimento “fight or flight”. Tra queste troviamo:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • aumento del livello glicemico
  • incremento del flusso sanguigno nella muscolatura scheletrica
  • aumento dell’ossigenazione del cervello

Nella sua funzione di neurotrasmettitore la noradrenalina attiva il simpatico, ossia l’area del sistema nervoso deputata a regolare lo stress. La porzione midollare del surrene riceve così il segnale di produrre adrenalina; inoltre il livello di attenzione aumenta, come anche la prontezza ad agire.

Per via dei loro effetti l’adrenalina e la noradrenalina vengono impiegate in medicina in caso di arresto cardiaco, asma grave, disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) o depressione, o per aumentare la pressione sanguigna. (3)

Quando avviene il rilascio di adrenalina e noradrenalina?

BMX Biker esegue un salto acrobatico
@kamisoka

Questi neurotrasmettitori vengono rilasciati nell’immediato quando il corpo si trova in una situazione di grave pericolo. Ecco alcuni tipici esempi:

  • sforzo fisico estremo, ad esempio nello sport
  • grave sforzo psicologico, ad esempio quando soffri per amore
  • incidenti o lesioni
  • infezioni
  • livelli glicemici bassi

Le scariche di questa sostanza sono tipiche di attività estreme come bungee-jumping, tuffi dalle scogliere o parapendio, ma anche un film horror o le montagne russe possono regalare grandi gioie agli amanti dell’adrenalina. E “gioia” è qui da intendersi nel senso letterale del termine, dato che dopo il picco di stress l’organismo produce dopamina, l’ormone della felicità: ecco perché si parla anche del cosiddetto “meccanismo di gratificazione”.

Cosa succede in caso di carenza o eccesso di adrenalina e noradrenalina?

L’adrenalina e la noradrenalina rivestono un ruolo essenziale poiché permettono al tuo corpo di reagire a un pericolo imminente. Un organismo sano è in grado di ridurre questi ormoni rapidamente, di modo che dopo il picco di stress subentri una fase di rilassamento. Ma ci sono alcuni fattori che possono causarne una produzione eccessiva, quali:

  • stress cronico
  • consumo eccessivo di alcol
  • alcuni medicinali
  • ipoglicemia
Motorcrosser fährt durch die Wüste
@Daniel Milchev

Ne conseguiranno così un affaticamento costante del sistema cardiovascolare e un indebolimento del sistema immunitario. Tra i possibili disturbi causati da livelli troppo alti di adrenalina rientrano:

  • ipertensione
  • iperglicemia
  • disturbi metabolici quali dissenteria o stitichezza
  • aritmie
  • emicrania
  • tremori
  • sudorazione
  • inquietudine e ansia
  • perdita di peso
  • infezioni

Ma anche una carenza cronica di adrenalina e noradrenalina può essere dannosa e manifestarsi con sintomi quali disturbi del sonno, emicrania, ansia e stati depressivi. (4)

Se soffri di uno di questi disturbi ti consigliamo di consultare il medico e sottoporti a un controllo completo.

Sette modi per controllare i livelli di adrenalina e noradrenalina

Se i tuoi valori di adrenalina e noradrenalina sono sballati, di solito la causa è da ricercarsi nella gestione dello stress. I seguenti consigli possono tornarti utili per prevenirlo e riequilibrarne i livelli:

  1. Anziché guardare la TV leggi e ascolta della musica, soprattutto prima di andare a dormire
  2. Fai una passeggiata all’aria aperta per ricaricare le energie
  3. Fai meditazione o esercizi di respirazione per distendere la mente
  4. Pratica yoga o uno sport simile per rilassarti
  5. Parla con i tuoi amici o tieni un diario per liberarti dello stress accumulato
  6. Prova a praticare esercizi di gratitudine o tecniche di visualizzazione e affermazione per alimentare i pensieri positivi
  7. Segui un’alimentazione sana e bilanciata per apportare al tuo organismo tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno

Un consiglio: le nostre Daily Vitamins contengono tutto quel che serve al tuo corpo per gestire lo stress in maniera ottimale. Il meglio della frutta e della verdura in pratiche capsule!

In breve

  • Adrenalina e noradrenalina sono considerate ormoni dello stress e neurotrasmettitori di vitale importanza.
  • Entrambe le sostanze vengono rilasciate rapidamente in situazioni di stress e producono nell’organismo una serie di reazioni.
  • Grazie all’adrenalina e alla noradrenalina siamo in grado di reagire adeguatamente a una minaccia o a uno stress acuto: il sistema cardiovascolare si attiva, vengono sbloccate le riserve di energia e l’attenzione sale ai massimi livelli.
  • Un eccesso o una carenza degli ormoni dello stress possono causare problemi di salute.
  • Un’adeguata gestione dello stress è fondamentale per garantire una corretta azione di adrenalina e noradrenalina nell’organismo.
Article sources
We at foodspring use only high-quality sources, including peer-reviewed studies, to support the facts within our articles. Read our editorial policy to learn more about how we fact-check and keep our content accurate, reliable, and trustworthy.
  • (1) https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/0191886995001913

  • (2) https://study.com/academy/lesson/adrenaline-definition-effects.html

  • (3) https://d-nb.info/1027184138/34

  • (4) https://study.com/academy/lesson/adrenaline-definition-effects.html